sabato 28 maggio 2011

RESPIRO BLANCO in collaborazione con "Teatro Fantastico" di Buenos Aires


“Respiro Blanco”
ispirato al genio poetico di Rafael Alberti

Uno spettacolo ideato e scritto da Nadia Frola e Gualtiero Scola
Regia e coreografia di Silvia Vladimivsky
Progetto scenografico di Lluis Raich Soler
Musiche originali di Andrea Fantasia

Lo spettacolo:

Il percorso di creazione del nostro spettacolo prende spunto dal desiderio di offrire un piccolo omaggio all’opera di Rafael Alberti, poeta spagnolo la cui vita e produzione letteraria hanno attraversato per intero il ‘900.

Riconosciuto in Spagna come uno dei maggiori autori del secolo al pari di Garcia Lorca e altri della cosiddetta “generazione del ‘27”, è inspiegabilmente pochissimo tradotto e quasi introvabile in lingua italiana, questo nonostante un suo lungo soggiorno romano con alcune belle opere dedicate alla capitale ed al Lazio.

Il nostro lavoro è quindi un omaggio alla sua poetica e alle immagini che la sua poesia ci evoca, senza alcuna ambizione di abbracciare l’intero suo universo letterario. Quello che si è fortemente cercato sono i colori, i suoni, le atmosfere. Il desiderio è quello di entrare in una sintonia teatrale con queste immagini, creare un legame attraverso la musica, il flamenco, la danza contemporanea, la voce e i versi delle poesie. I singoli momenti dello spettacolo sono come le singole poesie all’interno di un libro: isolate, ma al tempo stesso parte di un unico flusso.

Ci siamo ispirati alle opere dedicate al mare, all’infanzia del poeta sulle spiagge dell’oceano, al lungo esilio a Buenos Aires, all’inquietudine per una partenza imminente ed alla nostalgia di quanto partendo si è perduto.

Le composizioni strumentali sono nate insieme alle coreografie contemporanee in un delicato percorso di improvvisazione sui testi e sul movimento.

Abbiamo musicato le poesie di Alberti insieme al gruppo flamenco seguendo le ritmiche di questa danza o ispirandoci liberamente a ritmi e melodie popolari.

Il flamenco solitamente associato al caldo, al sole e ai colori fortemente contrastati è qui volutamente proposto in un’algida cornice bianca, come danzato e cantato su di una spiaggia atlantica, battuta da un vento che alimenta l’inquietudine e spinge lontano.





Respiro Blanco ha ricevuto il patrocinio di “Argentores” società Argentina degli autori ed editori

El espectáculo
 
La creación de nuestro espectáculo surge a partir del deseo de ofrecer un pequeño homenaje a la obra de Rafael Alberti, poeta español cuya vida y producción literaria han transcurrido durante el siglo XX.
Reconocido en España como uno de los autores más importantes del siglo pasado, junto con García Lorca y otros escritores de la “generación del ‘27”, inexplicablemente, ha sido muy poco traducido y es difícil encontrar su obra en lengua italiana, a pesar de su larga estancia en tierras romanas y sus bellas obras dedicadas a la capital y a la provincia  del Lazio.
Nuestro espectáculo es un homenaje a su poesía y a las imágenes que su poesía nos evoca, sin ninguna intención de abarcar todo su universo literario. Se han intentado transmitir los colores, los sonidos y las atmósferas de su obra. Nuestro deseo es entrar en una sintonía teatral con estas imágenes, crear una unión de todo ello a través de la música, el flamenco, la danza contemporánea, la voz y los versos de sus poesías. Cada momento singular del espectáculo es como cada una de las poesías de un libro: individuales, pero a la vez parte de un conjunto.
Nos hemos inspirado en las obras dedicadas al mar, a la infancia del poeta en las playas del océano, a su exilio en Buenos Aires, a su inquietud por una partida inminente y a la nostalgia de lo que ha perdido en su partida.
Las composiciones instrumentales han nacido junto con las coreografías de danza contemporánea en un delicado trabajo de improvisación de los textos y del movimiento.
Hemos musicado las poesías de Alberti junto con el grupo flamenco, siguiendo el ritmo de este baile o inspirándonos libremente en el ritmo y las melodías populares.
El flamenco normalmente asociado al calor, al sol y a los colores cálidos y contrastados, se expresa en este espectáculo en un marco blanco y puro, bailado y cantado en una playa atlántica azotada de un fuerte viento que alimenta la inquietud y nos lleva muy lejos.



Lo spettacolo è stato concepito fin dalla sua ideazione come “modulare”, quindi adattabile a diversi spazi e tempi scenici. E’ proposto con musica interamente dal vivo (cast completo) o con alcuni brani strumentali registrati (cast ridotto). Il numero degli interpreti totali varia da sei a dodici.
“Respiro Blanco” viene offerto in due versioni:
una performance scenica, pensata per inserirsi ed adattarsi ai luoghi più diversi, spazi non convenzionali o suggestivi contesti naturali (dal cortile di una villa ad una spiaggia), dove l’azione scenica prende forma tra il pubblico che è quindi  integrato nell’evento teatrale.
Uno spettacolo teatrale che dispone di una propria scenografia ed uno specifico disegno luci, adatto al palco di un teatro classico all’italiana, o preferibilmente ad un anfiteatro o auditorium, con l’azione scenica e la musica dal vivo eseguite non troppo in alto rispetto al pubblico.


video



teatridanzanti
associazione culturale
Via G.Mameli 2 Milano-Via Flaminia Roma
02-714493-3478863124-3393980065